Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2018

SI PUO PERDONARE CHI HA STUPRATO?

Immagine
Quando compiamo un’azione sappiamo che c’è sempre una reazione e penso che occorra chiedersi che effetto faccia perdonare gli altri ed essere poi perdonati a sua volta. Perdonare è rinunciare alla vendetta alla punizione per ciò che si è subito. Che cosa è dunque il perdono? E si può sempre perdonare sempre e chiunque e per qualsiasi cosa? Moralmente dovrebbe essere così. Pero.....! 
Riuscire a provare il perdono per l’altro può voler dire dentro di se di costringere un pò se stessi a non immaginare di ridurre l’altro sottomesso, a soccombere sotto lo stesso, se non più forte, male che ha causato. Indubbiamente la rabbia spinge istintivamente alla vendetta, ma il perdono può traghettare verso una grande umanità, dare all'altro e a se stessi, una nuova possibilità perché tutti possono essere capaci di fare il meglio ma anche di fare il peggio. Il perdono lo predicano in pochi, forse quelli più maturi e vicini alla propria religione, ma i giovani e quelli un po’ più delusi ed amaregg…

COS’È LA FELICITA? CHI LO SA?

Immagine
Questa è probabilmente una di quelle eterne domande, che come altre, non troveranno mai una risposta. Ognuno ha la sua, ben consapevole che non è giusta per tutti, ma forse potrebbe rendere felice qualcuno, o magari rendere felice proprio se stessi. Anche di frasi fatte ed aforismi se ne trovano molte in rete, ma non mi sembrano siano poi così corrette in modo assoluto da poter essere giuste per tutti. 
La felicità più grande consiste nell’accettare i nostri limiti e amarli.
                                                                                                        (Romano Battaglia)
La felicità è senza dubbio una parola molto impegnativa e forse è solo uno stato d’animo passeggero ed è per questo che ha il suo intramontabile fascino. Eppure, c’è di fatto, chi pensa che si possa conquistarla grazie ad un corso universitario. La felicità infondo è una piccola cosa, che si può cercare e trovare nei posti più impensati e disparati; la si può cercare tra i versi di una poesia o r…

ATTENTATI: GLI ATTACCHI TERRORISTICI COMPIUTI NEGLI ULTIMI ANNI

Immagine
Per non dimenticare, ricordiamo i più importanti attentati eseguiti e rivendicati dall’Isis o comunque dall’estremismo islamico. Attentati compiuti in Europa e nel mondo dove sono stati oltretutto prediletti i mezzi pubblici o di trasporto per le esecuzioni. Non possiamo dire che è tutta colpa degli Islamici che comunque hanno riferito di dissociarsi da tali comportamenti, ma non va sottovalutato che il numero degli episodi è elevato ed è un dato effettivo, e che gli autori appartengono sempre, in qualche modo, all'Islam. Riflettiamo sul fatto ciascuno di noi può diventare vittima del terrorismo. Non possiamo vivere per questo nel terrore altrimenti siamo già stati sconfitti ed hanno vinto loro.


23 marzo nuovo attacco terroristico in Francia. L'assalitore, Redouane Lakdim, marocchino di 26 anni, armato di un coltello, di una pistola e di granate, prima di entrare nel supermercato ha gridato "Allah Akbar" e ha rivendicato di essere un appartenente all'Isis. Prima d…

LIBERTA’ SESSUALE NON VUOL DIRE TRASGREDIRE

Immagine
La vita sessuale con la sua libertà, come tante altre cose, negli ultimi decenni è radicalmente cambiata. Prima, sembrava quasi che sulla vita sessuale delle persone, non vigessero molti diritti, anzi, si tendeva a rimanere in silenzio sull'argomento, tenendo a freno la trasmissione del piacere, la libido,  negando l’informazione corretta, limitandone la comunicazione. 
Agli inizi degli anni 2000 arrivò la svolta, perché ad  Hong Kong, la World Association of Sexology scrisse e approvò una carta dei diritti del sesso, prima per fornire delle linee guida agli educatori, agli studiosi, ai terapisti e poi per dire a tutti, che la sessualità è una componente determinante nella vita dell’essere umano per il suo benessere. Certo l’Italia non è uno Stato pioniere sull'argomento, ma grazie agli altri paesi, al progresso culturale, alla mutata posizione della Chiesa ed a tanti altri fattori, pian piano ci sta arrivando. E speriamo che giunga in forma corretta e non distorta. Ritengo che…

NON STRUMENTALIZZARE IL RAZZISMO

Immagine
No al razzismo, rispetto. Il razzismo è un concetto molto radicato nell'uomo, antico come il tempo ed attuato in tanti posti e modi differenti. La storia, a volte molto cruda, ci ha insegnato quanto può essere pericoloso ed attuale il fenomeno. Il razzismo è la convinzione "viva" che tra gli uomini vi siano delle razze superiore ed altre inferiori, che gli uomini siano tutti diversi tra loro a seconda della razza cui appartengono e che vi siano razze superiori che debbano predominare e discriminare quelle più deboli. Ora le forme di razzismo esistite, e che ancora abitano i cuori della gente sono tante, e si esprimono in modi diversi.
Tutto questo ha consentito nel tempo le stragi, la schiavitù, il colonialismo, le varie intolleranze religiose e chi più ne ha più ne metta. In realtà vi sono delle diversità oggettive dettate da alcuni aspetti che possono essere biologici, culturali, religiosi, economici, filosofici, ecc. Ma questa, in realtà, non è la base del razzismo, le…

LA FORZA DI COMBATTERE IL CANCRO

Immagine
ATTENZIONE Questo post non vuole spiegare il problema del cancro, ma è solo un insieme di informazioni a carattere non sanitario, per riflettere sulle dinamiche che coinvolgono i più sfortunati. Per una diagnosi o terapia corretta è opportuno rivolgersi ad uno specialista. Le informazioni qui presenti non servono a migliorare o sostituire il rapporto con il medico.
COSA E’ IL CANCRO Con l’espressione  cancro si fa riferimento a tutto un gruppo di malattie accomunate dalla riproduzione impazzita delle cellule. Le cellule, normalmente, crescono e si dividono, producendo così altre cellule nuove, invece, nel caso del cancro, il processo di riproduzione cellulare impazzisce, per cui le cellule si dividono troppo spesso e in maniera disordinata e incontrollata. Le cellule in sovrannumero formano quindi il tumore. I tumori possono essere benigni o maligni:
i tumori benigni non sono carcinomi e le loro cellule non si diffondono ad altre parti dell’organismo. Spesso possono essere asportati chir…

CHE COSA E’ LA WEB TAX

Immagine
Si dice che all’ignoranza ed alla stupidità non c’è mai fine. Questo forse vale anche per le tasse. La Webtax è la proposta di legge che punta, in questa era digitale, a regolamentare la tassazione sui guadagni delle grandi aziende che operano ogni giorno in Rete, come Amazon, Wish, Google, Aliexpress, ecc. e vendono in Italia. Il proposito è quello di garantire una sorta di equità fiscale ed una concorrenza tra le aziende, più equa. Probabilmente l’unico proposito è quello di fare cassa!
Il parere dell’Ufficio parlamentare di bilancio sulla web tax è che potrebbe portare svantaggi competitivi delle imprese residenti, rispetto al mercato tradizionale interno ed internazionale, poiché i ricavi delle imprese digitali residenti, sarebbero sottoposti al nuovo tributo contemporaneamente altre tasse vigenti. Fautore del progetto è stato il deputato Francesco Boccia nel tentativo di far pagare le imposte indirette a tutte le grandi aziende online che operano e fanno profitti in diversi Paesi …

FESTA DELLA DONNA. PERCHE’ SI FESTEGGIA

Immagine
La Giornata Internazionale della Donna, altrimenti nota come “ La giornata delle donna” o “Festa della donna” ricorre il giorno 8 marzo per ricordare tutte le conquiste delle donne in ambito economico, politico e sociale ma soprattutto le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state vittima nel tempo. L’8 marzo ha un significato ben diverso da quello che il consumismo moderno ha voluto imprimergli, è d’obbligo quindi capire le sue reali origini storiche.La festa della donna nacque negli Stati Uniti come il 'Woman's Day', il giorno della donna, il 3 maggio 1908, quando durante una conferenza del Partito socialista di Chicago, la socialista Corinne Brown prese la parola, causa l'assenza dell'oratore ufficiale designato, discutendo dello sfruttamento operato dai datori di lavoro nei confronti delle operaie e delle discriminazioni sessuali subite in termini salariali. Una delle prime iniziative di celebrare la giornata internazionale della donna fu presa il …