Post

QUALE COLLARE SCEGLIERE

Immagine
Il collare per il nostro cane. La vita di noi essere umani si è legata sempre più a quella dei nostri cari animali. La percentuale è in continua crescita, infatti, circa un italiano su quattro possiede un animale di compagnia e naturalmente il cane è quello più scelto. Questi sono i dati forniti da una ricerca dell’Eurispes, seppure le varietà degli animali tenuti in casa sono tantissime, anche quelle impensabili. 
Il cane, ed io ne ho uno, è l’animale probabilmente più empatico, che dimostra di essere capace di sentimenti profondi verso l’uomo. Probabilmente il motivo più comune di questa convivenza, uomo cane, è l’amore incondizionato dell'animale nei confronti del proprietario e dei suoi familiari, essere viventi che non giudicano né la personalità né l'aspetto delle persone. Una delle fasi più lieta della loro giornata è senz'altro quella della passeggiata, che è opportuno svolgere in un certo modo per il rispetto di tutti. L’accessorio principe di questa attività è il …

FIGLI EDUCATI NELLA PAURA

Immagine
Cercando materiale informativo per una ricerca specifica ho letto: “Prova a riflettere. Che genere di uomo lo farai diventare, se lo educhi nella paura? Povera bambina mia, non possiamo vivere al posto dei nostri figli -anche se a volte ci accade di desiderarlo-. Ciascuno deve vivere e soffrire per conto proprio. Il più grande favore che possiamo fare loro è tenerli all'oscuro della nostra esperienza”. La cosa mi ha incuriosito ed ho fatto qualche riflessione. 
Sono sempre dell’opinione generica che è meglio avere comprensione, e cercare di capire e riflettere su ciò che ci aiuta a vivere meglio, ma il rapporto con i figli o con i giovani in genere è sempre complicato. Da ragazzo ricordo di aver più volte udito gli adulti, criticare con consapevolezza, altri adulti che crescevano i proprio figli nella campana, evitandogli di fare ogni tipo di esperienza. Questo era chiaramente riportato come errore e rimprovero. Ma oggi comprendo pure che gestire le proprie paure e responsabilità è…

L’AFASIA DEGLI ADOLESCENTI

Immagine
Che cosa è l’afasia? Con il termine afasia, che deriva dal greco ἀφασία ovvero mutismo, si intende far riferimento alla perdita della capacità di comporre o comprendere il linguaggio, l’incapacità di esprimersi mediante la parola o la scrittura o di comprendere il significato delle parole dette o scritte da altre persone. L’incapacità di comprendere dovuta ad una alterazione dei centri e delle vie nervose. Si tratta di un problema che fa pensare da una malattia, ma io vedo che oramai questo termine potrebbe essere genericamente utilizzato per indicare tanti altri casi, una buona parte di essi gli adolescenti, ma non solo loro. 
Si proprio loro sono le persone che inappropriatamente, forse, potrei definire affetti da afasia. Spesso con la testa altrove, lo sguardo perso, le spalle curve, e fissano e pensano chissà a cosa. Chiusi nel loro mondo solitario, virtuale, decidono ad un certo punto, volontariamente di non parlare più. Se ci riflettiamo un po’ uno dei tanti contro sensi moderni,…

MEGLIO SINGLE O IN COPPIA, VANTAGGI E SVANTAGGI!

Immagine
C’è chi è single per scelta e chi senza volerlo, probabilmente esiste la stessa logica con chi vive la vita di coppia, non vi sono certezze. In molti casi i single insoddisfatti cambierebbero la propria vita con quella dell’amico sposato e viceversa, forse per quel famoso principio della logica dell’erba del vicino. Nessuno può sapere veramente qual è la scelta giusta perché ogni realtà è diversa l’una dall'altra e poi perché bisognerebbe vivere interamente due vite per dare un giudizio corretto su entrambi i fronti. Se mai fosse possibile darlo.  E’ vero innanzitutto, che esiste quella verità nascosta dall'antico detto che l’erba del vicino è sempre più verde e che quindi la vita degli altri sembra sempre più felice, desiderabile, perfetta della propria. Ogni scelta ha le sue conseguenze e ogni realtà attraversa i suoi momenti di felicità alternati ad altri di difficoltà. Quindi innanzitutto è bene capire che forse non c’è una risposta corretta ma ci possono essere solo dei su…

COME AFFRONTARE IL DOLORE

Immagine
Come affrontare il dolore, il vuoto, il senso di smarrimento. Ricominciare dopo la perdita di qualcuno che ti stava molto vicino. Può accadere l’imprevedibile, l’impensabile, di tutto insomma, da un drastico divorzio, ad un amico che si trasferisce lontano, un collega che cambia lavoro, alla perdita di qualcuno molto caro. In certi casi è difficile e ci si rende conto di quel che in qualche modo si è perso, di quello che valeva e quindi ci si chiede come affrontare il dolore, il vuoto, il senso di smarrimento di confusione. Come andare avanti. 
E’ sempre doloroso e triste staccarsi da ciò a cui teniamo, anche una relazione più labile come la rottura con una fidanzata può apparire insormontabile, passare dal buio alla luce è necessario per lasciarsi alle spalle il passato e  ritrovare il sorriso. Capitalizzare la sofferenza. Ricordiamo che tutte le esperienze rendono più forti. Insicurezza e senso di abbandono accompagnano quello stato di solitudine compagno di momenti tristi. Si è trav…

FARE L’AMORE PER LA PRIMA VOLTA

Immagine
Nella vita si fa l’amore così tante volte, con tante persone diverse ed in circostanze differenti, che a volte tanti episodi vengono inevitabilmente dimenticati. Situazioni che possono essere dimenticate, ma c’è sempre una prima volta per tutti e quella è certamente indimenticabile, non perché sarà la più bella, anzi di solito non lo è, ma perché sarà stata sempre e comunque la prima volta. Bella o brutta. Fare l'amore per la prima volta è un esperienza indimenticabile, e le informazioni che si possono ottenere oggi, rispetto ad un tempo, sono certamente utili per arrivare al momento propizio in modo coscienti e carichi di emozioni. 
Nella vita di tutti arriva quel giorno in cui è il momento di farlo, di fare l’amore per la prima volta. Facile a dirsi, ma difficile da mettere in atto. Ritengo che sia uno dei passi importanti da compiere, pieno di mille domande ed innumerevoli incertezze, perché si tratta di un argomento ampio e delicato, come si può ben comprendere, che coinvolge v…

QUALE E' LA POSIZIONE MIGLIORE PER DORMIRE

Immagine
Ho letto dell’importanza che ricopre la posizione del letto dove si dorme, e che da ciò può dipendere la qualità del sonno, che certamente influenza la qualità della vita. Generalmente siamo ancora lontani da una comprensione soddisfacente dell’importanza del sonno, del significato o dei significati funzionali che questo stato fisiologico ha su tutti quanti noi, seppure, parte della vita la passiamo dormendo, e nonostante la quantità di ricerche che in fisiologia e in psicologia sperimentale e clinica sono state fatte sul sonno. 
Si trascorre mediamente un terzo della propria vita dormendo su di un letto, sul divano, sul tram, e tanti altri posti. Dormire non vuol dire tagliare completamente i ponti con la realtà perché durante il sonno si determina una serie complessa di fenomeni. Infatti, nonostante l'enorme mole degli studi, i problemi da risolvere, le domande a cui rispondere, sono ancora tante. L'evidenziare le due fasi del Sonno (REM e non-REM) ha costituito un primo fond…